Allenamento: meglio ad alta o a bassa intensità?

Tutto dipende dai nostri obiettivi: per perdere peso dobbiamo rassegnarci al fatto che, ameno un po’, occorre sudare

Diciamolo subito: se il nostro obiettivo è perdere peso e garantirci i migliori benefici per la salute dobbiamo prepararci a sudare in palestra  almeno un po’. L’allenamento e gli sport ad alta intensità sono quelli che garantiscono i maggiori benefici al nostro organismo, anche in termini di calorie bruciate. Non tutti però, per disposizione d’animo, stile di vita o condizioni fisiche, sono pronti a sottoporsi intense sessioni di crossfit o di jogging a perdifiato, mentre una seduta di yoga o di pilates può risultare più abbordabile. Anche se un workout, per risultare allenante, deve raggiungere un certo grado di impegno, anche il lavoro a bassa intensità ha una sua importanza e comunque è un ottimo antidoto alla pigrizia e al disimpegno.

UNA GUIDA ESPERTA – Innanzi tutto, quando decidiamo di intraprende qualsiasi forma di attività fisica è opportuno consultare il medico di fiducia e fare il punto sulle nostre condizioni fisiche generali. Ottenuto il suo parere e i suoi consigli, è bene affidarsi a un istruttore qualificato, confrontarsi con lui sui nostri obiettivi e le nostre aspettative: il fai-da-te, almeno in una prima fase è sconsigliabile, a meno che non decidiamo di limitarci alle semplici passeggiate a passo veloce. In tutti gli altri casi è bene lasciarsi guidare nella scelta della disciplina e sulla struttura del workout: eviteremo errori che possono compromettere il buon risultato dei nostri allenamenti e costarci addirittura un infortunio.

BRUCIARE: MA CHE COSA? – Spesso l’obiettivo di chi fa attività fisica è perdere peso lo sport è un ottimo modo per raggiungere lo scopo e infatti è sempre consigliato a chi si mette a dieta. Per dimagrire, infatti, il meccanismo è semplice: occorre consumare più calorie di quelle che vengono assunte con il cibo. Il lavoro fisico ha proprio lo scopo di costringere il corpo a consumare energia, senza immagazzinarla sotto forma di grassi di scorta. Semplificando al massimo un argomento molto complesso, possiamo dire che gli allenamenti a bassa intensità fanno bruciare soprattutto i grassi, mentre quelli ad alta intensità bruciano le calorie, ovvero l’energia di più pronto utilizzo, come quella che viene da carboidrati e zuccheri. Sembra quindi che, per chi vuole mobilizzare il grasso, gli allenamenti a bassa intensità siano i più efficaci: di fatto, per perdere peso, gli allenamenti più intensi sono più utili (anzi praticamente indispensabili per raggiungere risultati in tempi brevi o medi). Le calorie che abbiamo ingurgitato nella giornata, se non vengono bruciate, tornano a depositarsi di nuovo sotto forma di grassi: quello che conta per perdere peso è dunque consumare le calorie sotto qualsiasi forma si presentino. E, da questo punto di vista, gli allenamenti ad alta intensità sono sicuramente più efficaci e ottengono risultati con sessioni di allenamento più brevi.

ELASTICITÀ E RELAX – Il fatto di bruciare calorie non è però l’unico beneficio che si ottiene con l’attività fisica. La ginnastica mantiene la muscolatura tonica, aumenta la resistenza, contrasta gli errori di postura, combatte lo stress e libera endorfine, alleate del buon umore e della serenità. Per avere tutto questo non occorre sottoporsi ad allenamenti troppo intensi: la camminata veloce, le ginnastiche dolci e posturali, lo yoga e il pilates possono dare grandi benefici e sono sicuramente alla portata anche si chi non se la sente di sfinirsi di fatica e di sudore. Chi è molto in sovrappeso, tra l’altro, deve prestare particolare attenzione e scegliere discipline che non sollecitino eccessivamente le articolazioni: ogni forma di allenamento dovrà avvenire in modo graduale e intensificarsi via via che si ottengono i primi risultati. In ogni caso, anche gli allenamenti a bassa intensità sono utili per chi vuole perdere qualche chilo: si possono scegliere le versioni più dinamiche delle diverse discipline: il pilates, ad esempio, può essere praticato in modo molto intenso e lo stesso vale per l’Ashtanga Yoga e per il Vinyasa Yoga, le versioni più atletiche e fisicamente impegnative.

COME ORIENTARSI – Il primo passo è dunque definire i nostri obiettivi, anche in relazione alla quantità di tempo di cui disponiamo. Se abbiamo giornate zeppe di impegni, un breve workout ad alta intensità può essere la scelta vincente. Se invece vogliamo ritagliarci un po’ di tempo per noi stessi e soprattutto rilassarci e sgombrare la mente dai pensieri quotidiani, un’attività dolce o una ginnastica body and mind può essere il nostro ideale. In ogni caso otterremo il risultato di migliorare la tonicità del fisico, l’allungamento delle masse muscolari e, sì, riusciremo anche a perdere un po’ di peso, specie se accettiamo un’alimentazione ipocalorica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here