Arredo: per la bella stagione tuffati nel blu

In tutte le sfumature il blu diventa protagonista insieme alla voglia di caldo e di estate. Qui suggerimenti e idee per la tua casa

Voglia di maresole e vacanze: il blu con la bella stagione diventa protagonista del nostro ambiente domestico. Che si tratti di un servizio di piatti per la nostra tavola, di tessuti che rivestono i nostri letti, di elementi di arredo come cuscini e tende, il desiderio di blu può declinarsi in tutti i modi che più ci piacciono. Con un po’ di fantasia, anche se il budget è ridottisimo, possiamo divertirci con le tendenze arredo e anticipare un po’ di estate nella nostra casa.

Blu: cobalto, pastello, acqua, avio, carta da zucchero, acciaio e chi più ne ha, più ne metta: infinite sono le possibilità che la tavolozza ci offre per arredare o rinnovare la nostra casa.

Dalle sfumature più tenui che volgono all’azzurro e al celeste, a quelle più intenseche ci portano direttamente al turchese fino a quelle squillanti e vive che ci fanno sognare subito le splendide spiagge del mediterraneo, tante sono le possibilità che ci vengono offerte da questo magico colore.

Possiamo abbinare il blu al bianco, per un accostamento che non smette mai di piacere, oppure ai grigi, sempre di gran moda, o ai beige.

Richiami ai vasi in maiolica piacciono sui tessuti che arredano la nostra stanza da letto, così come per le ceramiche da utlizzare per la tavola che sa d’estate.
Anche i più classici velluti ci accolgono con eleganza e allegria negli spazi domestici e li ritroviamo con garbo sui divani, poltrone e sui cuscini.

Il blu piace anche nei complementi di arredo: via libera quindi a lampade con ampi paralumi blu, vasi e tavolini in tinta.

Il colore delle pareti fa da contrasto ad arredi di design, sfondando lo spazio dietro a sale da pranzo o al living; l’utilizzo di conchiglie e richiami all’estate manifesta la vocazione vacanziera.

Per chi poi non può rinunciare alle sedie impagliate, un blu quasi elettrico sarà la tinta vincente per arredare la terrazza o uno spazio aperto, o anche per la cucina, perché no?
L’importante è divertirsi e stare bene: e in casa nostra siamo autorizzati a fare ciò che più ci piace, con buona pace di architetti e consulenti di interior design.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here