Campeggio a tutto comfort, è il boom del Glamping

Come organizzare una vacanza camping di lusso, cosa portare e dove andare

La moda dell’accampamento raffinato, con dettagli nostalgici e bohemién, sta creando proseliti in tutto il mondo, dagli Stati Uniti fino al Nord Europa. Tanto che per soddisfare la richiesta di rifugi eco-chic sono nati siti appositi e addirittura una app, Tentrr, che consente di affittare una tenda deluxe in una tenuta privata. A disposizione degli ospiti ci sono tutti i comfort: dal materasso gonfiabile matrimoniale fino alla doccia riscaldata. Ma a essere affascinati da questa tendenza sono anche brand di design come Muji, che ha appena lanciato la Muji Hut, una mini-casa prefabbricata da portare con sé in viaggio. Insomma, due cuori e una capanna sì, ma purché sia glamour.

La nuova parola d’ordine, affacciata in Italia un paio di fa ma ora di tendenza anche da noi, è il Glamping, che sta per camping + glamour e indica la libertà del campeggio ma in versione ultra comfort, praticamente di lusso.

Per chi volesse organizzare una vacanza in stile glamping, ecco da Houzz qualche idea per fughe (chic) nella natura.

La roulotte vintage. Difficile dimenticarla: per molti, la roulotte è un pezzo di infanzia. Una compagna di viaggio insostituibile, sinonimo di vacanze all’insegna della libertà. Spesso arredata in modo semplice e spartano, ora torna in una nuova veste country chic, per rilassarsi nella natura con un pizzico di nostalgia. L’ideale è scegliere un modello anni 60-70, mantenendo l’arredamento originale con qualche tocco floreale. All’esterno poi, si potrà allestire il proprio spazio glamping: un tavolo di legno impreziosito da tovaglie colorate, qualche cuscino per creare angoli di relax all’ombra degli alberi, stuoie e amache per schiacciare un pisolino. All’interno della roulotte, mobili di ispirazione vintage e dagli accenti pop. Per un viaggio nel passato (e una disintossicazione dal presente).
Il micro-bungalow. Una boccata d’aria da tutte le pressioni e gli stimoli che viviamo quotidianamente: campeggiare significa anche questo. Ed è l’occasione ideale per ritornare alle cose semplici, ai veri piaceri della vita. Un bungalow minimalista, arredato con poco, può essere la soluzione giusta.
La tenda big size. Dormire in tenda immersi nella natura ma con tutti i comfort di una stanza d’albergo. Ormai sono tantissime le strutture che offrono questo tipo di alloggi. L’ispirazione è esotica, quasi etnica: arredamento da esterni, con poltroncine in rafia e tavolini in ottone, tappeti e un comodissimo letto. Magari dotato di una zanzariera, per dormire senza l’incubo di insetti e zanzare.
Scelta la tipologia di alloggio, all’esterno della tenda, del bungalow o della roulotte si possono creare piccoli nascondigli dedicati al relax. Bastano delle lucine da festa, qualche sedia, un paio di poltroncine qua e là, musica e una tavolata piena di sfizioso finger food per una festa estiva in stile glamping. Il bello di campeggiare è quello di avere spazio e privacy: l’ideale se si vuole ballare e chiacchierare fino a notte fonda!

Immancabili se si vuole seguire la tendenza glamping: tessuti ricamati, cuscini, plaid e lenzuola di diversi colori, tutti da abbinare tra loro per creare oasi di relax. E poi, tante candele (meglio se zampironi per allontanare le zanzare), ma anche piccole luci soffuse e fiori di campo appena raccolti. Tutto deve dare l’idea di comfort e spensieratezza.

Ispirazione tepee. Era la tipica tenda degli indiani d’America e ora può diventare un’idea décor. Per di più, semplicissima da realizzare: bastano dei bastoni di legno e qualche lenzuolo. All’interno, libri, cuscini e qualcosa di fresco da stuzzicare, come frutta e pinzimonio. In vacanza, è importante concedersi un momento di ozio. E non c’è posto migliore di un morbido rifugio all’ombra, con un cestino da picnic in cui nascondere piccole prelibatezze e qualche libro o rivista da leggere.

Un’amaca, una candela e tanta voglia di svuotare la mente. Fare glamping permette di godersi il dolce far nulla con un tocco di stile.

 

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here