Carla Fracci si trasforma in Madonna futuristica in abiti riciclati per il Teatro del Silenzio

Un abito corazza in cartoncino plissettato per etoile protagonista con Andrea Bocelli

1

Un abito corazza in cartoncino plissettato trasformerà Carla Fracci in una Madonna futuristica. Così l’etoile vestita di bianco entrerà in scena il 2 e 3 agosto per la 12/a edizione del Teatro del Silenzio, la seconda con la regia di Luca Tommassini e abiti realizzati dalla costumista Claudia Tortora, nel laboratorio Scart di Waste Recycling, società del Gruppo Hera, dove copertoni, camere d’aria, plastiche e carta hanno assunto la forma di centinaia di abiti, accessori e oggetti di scena.
Oggetti e accessori che animeranno il palco di Lajatico (Pisa) durante il concerto di Andrea Bocelli sono tutti realizzati con materiali di recupero: teste equine in cartone riciclato, macro ventagli in plastica e pluriball, maschere animali tridimensionali e sculture floreali in carta, poi corni, scudi, acconciature, tiare e abiti struttura che con l’uso di led renderanno i ballerini vere e proprie lampade viventi.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here