Dalle spazzole che ascoltano al fondotinta su misura, le novità del mondo beauty

Balooch (L'Oreal Paris), futuro è personalizzazione e tecnologia

Su misura, innovativo, tecnologico, personalizzabile: è il nuovo vocabolario della bellezza che incrocia scienza, salute, hi-tech a rossetti, creme e fondotinta. Le app e lo smartphone diventano terminali, specchio letteralmente della nostra pelle, database di informazioni personali anche rispetto a cosmetica e make up. Ecco così che nessun rossetto stonerà con i nostri tratti, il fondotinta riprodurrà precisamente il nostro e solo il nostro tono di pelle, la spazzola ascolterà i nostri capelli comunicando stato di salute e bisogni oltre a prepararli alla piega, mentre un cerottino invisibile su spalle, seno o dove vogliamo riuscirà a dirci quando stiamo abusando dell’esposizione solare.
Sono alcune innovazioni del beauty futuribili ma neppure troppo. Il giovane scienziato californiano Guive Balooch, biologo molecolare impegnato nell’introduzione della tecnologia all’avanguardia nel settore della bellezza, oltre che vice presidente globale dell’incubatore tecno del colosso del beauty L’Oreal, lo ha raccontato a Milano esattamente come un ricercatore presenterebbe le proprie scoperte che ora arrivano sul mercato. Come la Teint Particulier Custom Made Foundation di Lancome, presente in soli 15 negozi in America e che debutterà il 17 ottobre a Milano e poi sarà stabile in uno store di Roma. Si tratta di una tecnologia brevettata: i dati vengono raccolti scannerizzando la pelle e determinando una serie di algoritmi che arrivano a generare fino a 7200 nuance diverse; dopo una prova campione, si procede in pochi minuti alla creazione del fondotinta su misura per la cliente.
Apripista è stato il Makeup e Nail Genius di L’Oreal Paris, uno dei brevetti recenti: sono simulatori che ricreano un trucco su un’immagine del viso non più statica, lo smartphone diventa una sorta di specchio, fa il riconoscimento facciale e riproduce l’immagine della persona come se fosse realmente truccata: risultato, 20 milioni di download in 65 paesi. Stesso sistema per Style My Hair con oltre 50 tagli e 30 colori per i capelli. “Stiamo vivendo una fase di transizione verso la personalizzazione, tante sfide abbiamo ancora davanti”, ha detto il ricercatore.
Grandi passi avanti sui dispositivi di bellezza: la spazzola Kerastase Hair Coach ha vinto quest’anno il premio per l’innovazione all’International Ces e dovrebbe arrivare sul mercato a gennaio. Si tratta di una spazzola che attraverso sei sensori, monitora e comunica con wifi o bluetooth ad un’app mobile lo stato di salute dei capelli e come migliorarlo. E 1 milione di My Uv-Patch saranno sul mercato il prossimo anno, gratuitamente abbinati ai solari Anthelius di La Roche Posay. Si tratta di cerotti sottilissimi e trasparenti che applicati sul corpo forniscono all’app dati sull’esposizione ai raggi solari fornendo informazioni personalizzate per una corretta esposizione al sole.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here