Fine estate: lunga vita alla tua abbronzatura

Le accortezze e i piccoli trucchi per conservare il più possibile sulla pelle il bel colore ambrato delle vacanze

Uno dei segni del benessere che ci hanno regalato le vacanze è il bel colorito che abbiamo sul viso e sul corpo: il fatto di vederci distese e ancora abbronzate ci rende di umore migliore solo al guardarci allo specchio e rende più facile affrontare il ritorno alle abitudini quotidiane. L’obiettivo è, allora, conservare la tintarella il più a lungo possibile. La prima cosa da sapere e che fermo il ciclo di vita delle cellule dell’epidermide è di circa 28 giorni, dopo di che muoiono e il loro posto è preso da cellule nuove e non abbronzate: la nostra amata tintarella è dunque destinata… a lasciarci. Scopriamo però quali sono gli accorgimenti da mettere in atto nella nostra beauty routine per “allungare la vita” il più possibile al nostro colorito estivo.

IL SOLE “NON CHIUDE” – Per nostra fortuna, i raggi solari sono a nostra disposizione anche in città. Non abbronzano come quelli del mare o della montagna, visto che l’aria è meno limpida, ma fanno comunque il loro lavoro. Non perdiamo le occasioni per esporci alla luce il più possibile: possiamo passeggiare, andare in bicicletta, creare un angolo solarium sul balcone di casa, se disponiamo di spazio e di privacy sufficiente. Oppure, se il tempo è buono, possiamo regalarci una giornata da trascorrere in una piscina all’aperto, al lago o su un prato fuori città. I raggi UV aiuteranno la nostra pelle a produrre nuova melanina, rinnovando l’abbronzatura .

NON LAVARE VIA LA TINTARELLA – Privilegiamo la doccia rispetto al bagno: il fatto di immergersi completamente nell’acqua macera la pelle e favorisce la sua desquamazione, specie se usiamo l’acqua molto calda. La doccia, invece, non troppo prolungata e fatta con acqua fresca, tonifica la cute e la aiuta a mantenere la sua elasticità. Meglio evitare i bagnoschiuma schiumosi, scegliere prodotti idratanti e oli da bagno. Quando ci asciughiamo, tamponiamo il corpo con l’asciugamano senza strofinare.

IDRATAZIONE SOPRATTUTTO – E’ il nostro migliore alleato. Il momento ideale per nutrire la pelle è dopo la doccia: una bella passata di crema su tutto il corpo è il primo passo per conservare una cute morbida ed elastica. Oltre ai consueti cosmetici, si possono provare alcuni prodotti naturali come l’olio di Argan o il burro di Karité, ideali per le pelli molto secche. Non dimentichiamo di idratarci anche “da dentro”, ossia bevendo senza parsimonia. L’acqua, oltre a mantenere l’equilibrio del nostro organismo, aiuta a drenare i liquidi in eccesso e a mantenerci leggere.

LO SCRUB – Può sembrare paradossale, ma per conservare un’epidermide colorita e luminosa, occorre rimuovere le cellule morte, anche se sono quelle dell’abbronzatura. Un esfoliante leggero e delicato, da usare una volta a settimana, è il primo passo per conservare alla pelle il suo bell’aspetto estivo. Rimuoverà le cellule morte, destinate comunque a staccarsi, ed eviterà l’effetto a chiazze tipo “pelle di serpente”.

NEL PIATTO E NEL BICCHIERE – Una sana alimentazione, equilibrata e ricca di betacarotene, migliora la salute della pelle e la rende luminosa e colorita. Possiamo scegliere frutta e ortaggi di stagione, privilegiando quelli di colore arancione come le carote, le ultime albicocche, la zucca, oppure i frutti di bosco e i pomodori, ricchi di antocianine e licopene. Ottimi sono anche gli estratti e i centrifugati da bere, ad esempio di mela e carota.

ATTENZIONE ALL’ARIA – L’aria condizionata, ma anche il flusso del ventilatore specie se puntato direttamente addosso, disidratano la pelle e accorciano la vita della nostra tintarella. Attenzione allora ai condizionatori dell’ufficio e dell’auto: visto che le temperature non sono più torride possiamo provare a fare a meno del fresco artificiale.

SI PUÒ ANCHE BARARE UN PO’ – Ricorrere a un buon autoabbronzante è sempre una soluzione estrema, ma giustificabile. Basta scegliere un buon prodotto, da usare da solo o, per un effetto più discreto, mescolandone una piccola quantità alla crema idratante che adoperiamo di solito. Anche un buon make up, leggero e naturale, può sottolineare il bel colore dell’estate e ravvivarlo, quando tende a sbiadire e ad aver bisogno di un aiutino. Basta scegliere prodotti di tonalità bronze dalla texture sottile e gloss luminosi, per ravvivare la luminosità dell’estate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here