Free touring, la disciplina sportiva che piace alle signore

Fare attività fisica divertendosi: è lo "sci lento”, la tendenza di chi desidera vivere la montagna in modo più rilassato e completo

L’ultima tendenza per gli sport invernali è il free touring, un approccio più tranquillo e adatto a chi vuole godersi la montagna: dall’ammirare il panorama mentre si sale sugli impianti, allo sciare lontano da piste affollate, oppure il desiderio di fare due chiacchere in libertà o anche semplicemente godersi il silenzio delle vette concentrandosi sulla discesa davanti a sé. Negli Stati Uniti lo chiamano anche Back Country e in sostanza significa divertirsi, staccare la spina dalla routine di tutti i giorni immergendosi nella candida natura immacolata.

Molto femminile: il free touring è un modo molto “rosa” di intendere lo sci perché è meno agonistico e più completo. Ci sono addirittura community di appassionate sciatrici in cui le signore si scambiano consigli su tecniche, attrezzi e percorsi, ma anche sul tipo di allenamento da accompagnare al free touring, per esempio lo yoga pre e post ski, o l’alimentazione più adatta per la massima resa in montagna. Le aziende produttrici di materiali e attrezzature stanno creando sci e scarponi dedicati: non semplicemente con colori femminili, ma realizzati studiando ogni dettaglio, perfino in relazione al diverso equilibrio nella posizione delle donne sugli sci: niente viene lasciato al caso.

Parola d’ordine: relax! al contrario di chi fa sci alpinismo, per cui occorre concentrarsi sulla prestazione in salita, il free touring ha un approccio decisamente più rilassato, proprio per consentire a chi sale di godersi il panorama, di sciare in santa pace lontano dalle piste più gettonate e chiassose, di condividere il tempo con le amiche e possibilmente fermarsi qualche istante anche solo per un selfie da postare sui social. E’ perfetto tuttavia anche per chi al contrario cerca un po’ di solitudine, ama il silenzio e vuole rimanere in contatto con la montagna ascoltando il fruscio del vento o ammirando le distese davanti a sé. Insomma, libertà innanzitutto.

Il gusto per la discesa: il free touring è perfetto per gli amanti dello sci, che vogliono godersi appieno le discese; per questo motivo occorrono modelli di sci che siano leggeri e comodi in salita, ma anche stabili e sicuri in discesa. L’attrezzatura, ovvero sci e scarponi, quindi è mirata perché i materiali pensati per lo sci alpinismo sono ideali per la prestazione in salita, ma decisamente troppo leggeri e instabili per una discesa come si deve.

Amico della linea: la doppia anima del free touring, escursione e discesa, rende questo sport molto completo e ideale per il sistema cardiocircolatorio. Fa bene al cuore: in salita si allena la resistenza, con beneficio per il cuore e per muscoli dorsali, pettorali e delle braccia, oltre ovviamente alle gambe; mentre in discesa si sviluppa forza, ma anche equilibrio ed agilità. Risultato? Se a pranzo ci lasciamo tentare dalle tante specialità gastronomiche tipiche del luogo, potremo rialzarci da tavola senza sensi di colpa: anzi, con buona pace di tutti ci starà pure il dolce a fine pasto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here