Tutto il glamour (con privacy) di Venezia, le feste top del festival giorno per giorno

Palazzi nobili e hotel-salotto, via dal Lido e in sicurezza

1

Si aprono i palazzi nobili sul Canal Grande e gli hotel più lussuosi diventano salotto per pochi invitati per gli eventi glamour in occasione della Mostra del cinema di Venezia (30 agosto-9 settembre). Ogni anno durante il festival si organizzano party e serate: per Venezia 74 ecco le novità.

Innanzitutto privacy e sicurezza: non c’è molto da spiegare sul perchè definire nel 2017 ‘serate blindate’ quelle di Venezia 74 non il solito vocabolario fanfarone della stampa. La paura del terrorismo fa 90 in laguna oltre al fatto che l’edizione è ad altissimo tasso di super star, tutte notoriamente fobiche del fan alterato e debordante. Quest’anno insomma tenersi alla larga dalla folla ululante è una necessità e la stretta di mano sul red carpet, così deliziosamente fotogenica, è in termini di dosi un ‘quanto basta’. Spenti i riflettori ci si rilassa a champagne e tartine ma rigorosamente guardati a vista dai bodyguard e in località meno accessibili possibile.

Ecco così che anche per questo tutto il glam di Venezia 74 è, più ancora degli altri anni, spostato dal Lido all’ombra di Piazza San Marco, possibilmente in un’isoletta come quella di San Clemente o la Giudecca. Dalle parti del Palazzo del cinema resta per far festa la spiaggia dell’Excelsior per la cena d’inaugurazione di Venezia 74 il 30 agosto e le più accessibili location del Pachuka e della Terrazza Mediterranea.

A marcare quest’anno è anche una certa disaffezione del mondo della moda, rispetto ad anni precedenti: eccezione fatta per il neonato The Franca Sozzani Award, il settore si prende una pausa. Altra tendenza riguarda i salotti o Lounge: c’è la Lounge Diners Club al Sina Centurion Palace sul Canal Grande con lancia riva dedicata per spostarsi da Venezia al Lido e la ristorazione curata dall’Executive Chef Massimo Livan, la Palazzina The Club a Palazzina G con ospiti top DJ internazionali del calibro di Guy Gerber e Michel Cleis, il Salotto del cinema ossia la lounge di Un-Tag al San Clemente Kempinsku con dinner party a bordo piscina e dj set, la Venice Movie Stars Lounge sul lungomare D’Annunzio nel parco delle serre del Ciga con vip hospitaliy e un’atmosfera esclusiva, impreziosita da Automobili Lamborghini, la Riva Lounge all’Excelsior nello spazio della Fondazione Ente dello Spettacolo, lo Lexus Lounge Lido sulla Terrazza Mediterranea davanti al Casinò dove si svolgono eventi (il premio Starlight il 2 settembre) e il Nidiolo proprio dietro il Palazzo del cinema .

Ecco i principali appuntamenti notturni, data per data:

MARTEDI’ 29 AGOSTO: a Venezia al Danieli il party di pre-apertura come da tradizione è di Variety che per un omaggio alla presidente di giuria Annette Bening. Mentre al Lido nelle serre della Ciga Hotels cocktail per la Venice Movie Stars Lounge di Angelo Quarti.

MERCOLEDI’ 30 AGOSTO: al termine della cerimonia e del film di apertura Downsizing di Alexander Payne le strade si dividono (a Cannes non accadrebbe) tra la cena inaugurale della Biennale in spiaggia e quella prestigiosa di Vanity Fair a Ca’ Rezzonico sul Canal Grande in omaggio a Matt Damon e al cast del film.

GIOVEDI’ 31 AGOSTO: al San Clemente Palace Kempinsky nell’isola di San Clemente, location lanciatissima quest’anno anche per il sostegno di Rai Cinema, la serata con Ethan Hawke e Amanda Seyfried per First Reformed di Paul Schrader, mentre nei magici Granai della Giudecca Vanity Fair propone un cocktail So Wonderful con la mostra di ritratti di David Montgomery da Alfred Hitchock al ‘brutto e cattivo’ Claudio Santamaria.

VENERDI’ 1 SETTEMBRE: Rai Cinema al San Clemente Palace festeggia l’artista dissidente cinese Ai Weiwei e il suo Human Flow sui rifugiati. A Palazzo Contarini Polignac a Dorsoduro c’è il premio Franca Sozzani istituito dalla famiglia e dagli amici della giornalista scomparsa:Julianne Moore e Colin Firth sono tra gli ospiti d’onore. Nella stessa sera al Sina Centurion Palace, altra top location veneziana affacciata sul Canal Grande, il Diva e Donna party.

SABATO 2 SETTEMBRE: seratona piena di occasioni con George Clooney star al Cipriani per il party Suburbicon, i leoni alla carriera Jane Fonda e Robert Redford al San Clemente Palace, la festa per il fashion magazine LampoonClaudia Cardinale e Susan Sarandon ospiti d’onore per il premio Kineo al Centurion con organizzazione di Tiziana Rocca. Inoltre due feste al Lido per La vita in comune di Winspeare e per Biennale College alla Terrazza mediterranea di fronte al Casinò.

DOMENICA 3 SETTEMBREHelen Mirren e Donald Sutherland sono le star al San Clemente Palace del party di Rai Cinema per il film di Paolo Virzì The Leisure Seeker. Alle serre del Ciga al Lido, party in onore della 14/ma edizione del Venice Movie Stars Photography Award, il concorso fotografico che premierà a Roma gli scatti più belli realizzati dai fotografi ufficiali della Mostra di Venezia.

LUNEDI’ 4 SETTEMBRE per le sorelle Mulleavy e i loro film Woodshock con Kirsten Dunst il party è al San Clemente Palace, mentre a Palazzina G (che si propone come esclusivo punto di riferimento dei più importanti movie gala e ha scelto la policy della riservatezza) è prevista la serata per Una famiglia di Sebastiano Riso con Micaela Ramazzotti e Massimiliano Gallo.

MARTEDI’ 5 SETTEMBRE: alla Terrazza Mediterranea al Lido tutto il mondo del cinema si rilassa alla tradizionale Festa Ciak, mentre al Centurion si festeggia Michael Caine per il premio Mimmo Rotella. Ai bordi della piscina dell’Excelsior evento per il corto Twinset girato da Sydney Sibilia Io sì, tu no con Greta Scarano, Lino Guanciale e Valerio Aprea.

MERCOLEDI’ 6 SETTEMBRE e GIOVEDI’ 7 SETTEMBRE: più divertimento caciarone che glamour per le due feste al Lido più attese per gli accreditati italiani: il 6 quella in musica per Ammore e Malavita dei Manetti Bros e il 7 quella al Pachula per Brutti e cattivi. In entrambi i casi si consiglia look adeguato (e non è in lungo).

SABATO 9 SETTEMBRE: si fa tardi sulla spiaggia dell’Excelsior e nei saloni con i Leoni d’oro di Venezia 74.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here