I nuovi profumi che evocano tre luoghi cari a Mademoiselle Chanel

Sono arrivate tre colonie che esprimono una creatività leggera. Frizzanti come agrumi, raccontano storie lontane con il senso dellʼattualità

PARIS-DEAUVILLE | Da qui tutto ebbe inizio. Nel 1912, una costa della Normandia catturò l’attenzione di Gabrielle, a quel tempo, una designer di cappelli. Deauville era (ed è tuttora) la meta preferita dei parigini per trascorrere il fine settimana e luogo ideale per vendere le loro nuove creazioni. Un anno dopo, lanciò la sua prima collezione di abbigliamento: t-shirt a righe, abiti beige, tessuti a maglia e trapuntature ispirate ai cuscini delle sedie da fantino. Nel 1925, chiude la sua boutique, ma Deauville, rimane nei ricordi della maison francese. Il profumo: “più che la destinazione, mi è piaciuta l’idea che gli abitanti della città hanno quando sognano un weekend in campagna”, rivela il profumiere Olivier Polge. PARIS-DEAUVILLE è una composizione che unisce il mare alla campagna. L’energia dell’arancia alle foglie di basilico con note di rosa e un corpus a base di patchouli.

PARIS-VENISE | Nel 1920, dopo la morte dell’amore della sua vita, Boy Capel, Mademoiselle Chanel è inconsolabile. Le sue amiche Misia e la pittrice José María Sert la invitano a Venezia e la città, con la sua vita notturna e le sue meraviglie, le fa tornare la voglia di vivere. In quel periodo incontra Paul Morand e Serge Diaghilev, il creatore del Balletto Russo. La basilica di San Marco la ispira nella creazione della sua prima collezione di gioielli. Questo è il fascino di Venezia. Il profumo: è probabilmente la composizione più urbana delle tre. La nota di fondo è composta dal profumo di neroli ed emerge inoltre un fresco profumo di agrumi. La fragranza ha un accento di frutti rossi e di geranei di Grasse. “La creazione della composizione PARIS-VENISE è ispirata sia dal lungo viaggio a bordo dell’Orient-Express, che separa la capitale francese dalla città italiana, sia dalla destinazione stessa”, racconta Polge.

PARIS-BIARRITZ | Dopo il lancio di Deauville, Chanel ha aperto uno spazio a Biarritz. Il ritiro estivo dell’alta società era anche il luogo in cui trascorreva il tempo con Boy Capel godendosi picnic sulla spiaggia. Il profumo: la forza infinita delle onde della costa basca ispira la composizione di questo profumo. Olivier Polge ha deciso di aggiungere note di pompelmo e mandarino. Per le note di fondo, il vetiver si mescola al muschio bianco. “È la composizione più acquatica della collezione Les Eaux de Chanel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here