Ilary Blasi a “F”: “Mentre lavoro, Francesco pensa ai bimbi”. E “Chi” svela una sitcom in arrivo: “Casa Totti”

La conduttrice si racconta tra vita privata e programmi televisivi, mentre dal magazine di Signorini arriva uno scoop su un nuovo programma della coppia

Estate di lavoro quella di Ilary Blasi, tra programmi musicali e sportivi. Un bel momento, come racconta al magazine “F“:  “Adesso tocca a me – spiega – Mi diverto io. Mentre lavoro in tv Francesco pensa ai bambini”. Ma qualcosa bolle in pentola anche per il futuro della coppia, come svela con uno scoop il settimanale “Chi”. Totti e la moglie starebbero infatti  progettando una sit-com (sullo stile “Casa Vianello”) dal titolo “Casa Totti”.

Il settimanale diretto da Alfonso Signorini rivela anche che nella casa di produzione della sit-com tra i soci ci sarebbe proprio la showgirl. Un progetto in via di definizione che potrebbe trasformarsi in un’idea vincente.

Intanto sul settimanale “F” la conduttrice si racconta:

“Il nostro è un programma che io definisco bipolare – dice- nel senso che nella prima mezz’ora si parla della partita, ma dopo si passa all’intrattenimento”. La Blasi parla anche di Totti “pensionato”: “A parte il fatto che non si mette gli scarpini e non va in campo, nulla è cambiato. Lui segue la squadra e ha responsabilità più impegnative”. Ilary entra quindi nel privato e rivela che il marito è geloso: “Là dove c’è sentimento, c’è sempre un po’ di gelosia… Comunque, quelle rare volte che usciamo insieme gli uomini guardano lui, mica me”.

Chi è la sua conduttrice preferita? “Da bambina avrei risposto Raffaella Carrà, oggi dico Simona Ventura”. E con Belen come va? “Prima di Balalaika ci siamo incontrate un’unica volta sul palcoscenico del Grande Fratello Vip, ma non ci siamo scambiate neanche una parola. Ci stiamo conoscendo adesso grazie a questo programma. Questa storia della rivalità e dell’antagonismo fra primedonne non mi interessa. Io non mi metto mai in competizione con nessuna donna: al contrario, io sono amica delle donne, vengo da una famiglia tutta al femminile, siamo tre sorelle più mia madre. Papà era davvero in minoranza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here