L’ORSO YOGHI COMPIE 60 ANNI

Nato dalla matita di Hanna e Barbera, insieme a Bubu ruba i cestini da picnic ai turisti nel parco di Jellystone

Bubu è piccolo e rotondetto, più pauroso o forse solo più saggio. Yoghi 2è grande e grosso, il leader della coppia, impavido, carismatico e indipendente, dedito a procacciarsi il cibo sgraffignando i cestini da picnic ai turisti che frequentano il parco di Jellystone (ispirato al Parco americano di Yellowston) teatro delle sue scorribande. E’ il simpatico orso protagonista del cartone animato creato il 2 ottobre 1958 dalla matita dei due grandi cartoonist William Hanna e Joseph Barbera : dunque Yoghi compie oggi 60 anni. Il personaggio, il cui nome deriverebbe dal giocatore di baseball dei New York Yankees,Yogi Berra, esordì nell’episodio Yogi Bear’s Big Break come personaggio secondario del programma televisivo per ragazzi Braccobaldo Show (The Huckleberry Hound Show) e fu subito un successo.

Da allora ha divertito milioni di bambini in tutto il mondo con le serie televisive di cartoni animati prodotte dagli anni ’60 in poi. In Italia, sono stati trasmessi 33 episodi da Rai 1 per la TV dei ragazzi nel 1964 e parte della sua grande fortuna l’ha fatta la voce prestata a Yoghi dall’attore Francesco Mulè, che con le sue divertenti intonazioni e modulazioni rese l’Orso Yoghi ancora più simpatico. Abile nei travestimenti, ballerino esperto, ottimo meccanico, l’Orso Yoghi indossa sempre una cravatta e un cappello verde. Pare che la scelta del colletto con cravatta fu dovuta alla necessità di ridurre le spese della produzione, in questo modo infatti si poteva animare solo la testa di Yoghi, lasciando immobile il corpo che, rimanendo invariato su più fotogrammi, permise per un episodio da 7′, la riduzione da 14000 a 2000 disegni circa.

Per questo anche il piccolo Bubu (Boo-boo), ha sempre al collo un farfallino blu: lui rappresenta un po’ la voce della coscienza di Yoghi e lo avverte delle possibili conseguenze delle sue azioni. E come in ogni cartone che si rispetti, alla coppia di amici si oppone un nemico, il Ranger Smith, responsabile della sicurezza del parco. Il Ranger vigila per far rispettare le regole del parco che l’Orso Yoghi sistematicamente trasgredisce. Ma Smith stima Yoghi per la sua intelligenza e onestà, per questo tra i due, nei vari episodi, si alternano rivalità e amicizia. Il terzo personaggio della serie è Cindy, corteggiatrice dolce e romantica dell’orso Yoghi. Cindy è considerata la sua fidanzata, nonostante Yoghi sia uno spirito libero e indipendente. L’Orso Yoghi è stato un personaggio molto amato dai suoi creatori , Hanna e Barbera che dopo essersi conosciuti nel 1937 alla Metro-Goldwyn-Mayer Cartoon studio, dove lavoravano, iniziarono un sodalizio artistico molto prolifico nel campo dei fumetti e dei cartoni animati che portò nel 1957 alla creazione della loro casa di produzione, la Hanna-Barbera.

Joe Barbera, italo americano, figlio di siciliani emigrati in America, scrive le storie, disegna gli schizzi e inventa le gag, Hanna si occupa della regia. Barbera aveva cominciato a lavorare come ragioniere ma nel 1929 prova a inventarsi disegnatore di vignette umoristiche. Nel 1932 diventa animatore e sceneggiatore e nel ’37 approda alla MGM, dove conosce Hanna. Per quasi un ventennio realizzeranno insieme cartoni animati tra i più famosi: da ‘Gli Antenati’ a ‘I pronipoti’, dalla ‘Pantera Rosa’ a Scooby Doo, a Tom e Jerry ai Puffi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here