Lynda Carter, la prima ʼWonder Womanʼ: “Anchʼio abusata sul set”

Primi sospetti ricaduti su Bill Cosby, ma nè lʼattrice nè i suoi legali hanno voluto fare nomi

Lynda Carter, attrice protagonista della serie televisiva “Wonder Woman” prodotta negli Anni 70, ha rivelato in un’intervista rilasciata al Daily Beast di essere stata abusata sessualmente più volte, anche sul set del celebre show televisivo. A chi le ha chiesto se l’autore degli abusi fosse Bill Cosby, l’attrice e i suoi legali hanno detto di non voler indicare alcun nome legato a questa vicenda.

“In questo momento l’uomo che mi ha abusata sta affrontando una sorta di punizione divina”. Così la Carter, 67 anni, ha svelato le molestie subite ma senza voler entrare nel dettaglio. L’attrice ha detto di aver pensato di denunciare il suo aguzzino in passato, sostenendo però che ormai sia inutile farlo visto che l’uomo in questione “è gia’ rovinato. Non c’e’ alcun vantaggio nell’aggiungere altre accuse”.

Nel corso dell’intervista la Carter, quando le è stato chiesto se fosse Bill Cosbyl’uomo degli abusi, ha solamente detto di “credere a tutte le donne” che lo hanno accusato di molestie. Inoltre si è detta soddisfatta degli effetti del movimento #metoo, con cui centinaia di donne hanno denunciato gli abusi subiti a Hollywoode fuori dal mondo del cinema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here