MAKE UP ULTRA VIOLET, ECCO A CHI STA BENE

Il colore Pantone dell'anno è in ombretti e mascara ed è già tendenza

1

Sembrava un colore difficile da indossare o da usare come trucco quando Pantone, società americana che si occupa di tecnologie e catalogazioni di colori usati in qualsiasi ambito industriale e creativo, ha decretato colore dell’anno 2018 la nuance ‘ultra-violetto’ (18-3838). Invece questa sfumatura, che mescola il blu col rosso e con una punta di pervinca, piace eccome.

Definito dagli analisti statunitensi una nuance “riflessiva, provocante, identica ad un chiarore del cielo notturno e al colore dello spazio profondo e senza fine”, è di certo più apprezzato del verde acido che, eletto colore dell’anno del 2017, non piacque quasi a nessuno. A rendere apprezzabile e amabile all’istante l’ultra-violet, sembra abbia contribuito fortemente la cantante Rihanna che, a poche ore dell’elezione a ‘Color of the year 2018’, ha postato su Instagram una sua foto monocolore con rossetto, capelli e abiti viola accumulando migliaia di cuoricini.

“L’ultra violetto illumina la strada, con fantasia ed immaginazione. E’ simbolo di creatività e libertà di espressione, contemplativo come un cielo notturno vasto e senza fine. Simbolizza la sperimentazione e il non convenzionale, invitando le persone ad immaginarsi unici al mondo, superando i confini attraverso sbocchi creativi” sottolineano gli analisti Pantone. Nessuno immaginava tante proprietà per un colore ma, si legge sul nuovo numero di Cosmetic & Toiletries, la bibbia consultata da tutte le industrie del settore cosmetico a livello mondiale, il violetto ispirerà per tutto il 2018 anche il mondo della bellezza.

Cos’è, dunque, questo ultra-violet 18-3838? E’ quel tono di viola portato alla ribalta dalle icone della musica dagli anni ’60 agli ‘80 come Prince, David Bowie e Jimi Hendrix che in questo colore pareva ci avessero fatto il bagno tanto lo indossavano e ci si truccavano. Divenuto colore simbolo della controcultura, del non convenzionale e della cultura pop, è adesso adottato dagli stilisti, make-up artists e hairstylist più rinomati.

Dopo averlo visto sugli abiti della prossima stagione di Gucci, Ferragamo e Alberta Ferretti e perfino come colore scelto da Tom Ford per i collant, le nuances viola pallido, violetto e viola carico non mancano fra i rossetti, gli ombretti , i mascara e le tinture per capelli. Sono lilla le maschere idratanti ed energizzanti per viso e corpo di Sephora, L’Oreal Paris e Clarins. E’ viola il colore principale per il trucco Dior, è viola il siero antimacchie Shiseido ed è viola il nuovo profumo (alla violetta) di Erbolario. La nuance ciclamino non manca fra gli ombretti in crema di Shiseido e le matite per labbra di Pupa, idem per gli ombretti Clarins. Il viola chiaro predomina nei rossetti Marc Jacobs e la maggioranza delle maison di bellezza per il nuovo anno propongono smalti viola, in tutte le sue coniugazioni, laccato o metallizzato.

Ma il viola sta bene a tutte? Lo chiediamo ad Alessandra Venzi, makeup artist del mondo del cinema, raggiunta a Napoli in occasione della presentazione del nuovo film ‘Benedetta Follia’, autrice del trucco di Ilenia Pastorelli e Carlo Verdone : “Non esattamente. L’ultra violet è un colore che ha una predominanza fredda ed è più adatto alle bionde, non alle more. Lo possono usare, con parsimonia, le brune che però abbiano un incarnato caldo, non olivastro, più roseo e con occhi chiari. Cinema a parte, dove se ne fa abbondante uso, chi possiede occhi scuri è meglio che lo eviti, è poco adatto. Insomma è una nuance per le bionde”.

Come usarlo per gli occhi? “E’ un colore destinato solo alle palpebre mobili e, attenzione, si tratta di polveri molto pigmentate e pesanti che possono lasciare cadere i pigmenti e sporcare il viso. Perciò è meglio truccare prima gli occhi e, successivamente, passare fondotinta e correttore sul viso.

Va usato da solo sugli occhi o con altre nuance di ombretti? “E’ di grande tendenza mescolare il viola con l’argento, il bronzo e l’oro, oppure con il rosa e il tono vaniglia, cioè con tonalità altrettanto fredde. Non va invece aggiunto a toni caldi. Infine è bene usare l’ eyeliner nero nell’attaccatura intra ciliare”.

Questo è anche l’anno dei mascara viola, quando e come usarli? “Mai truccare le ciglia di viola se si usa già l’ombretto. Il mascara ultra-violet è fantastico ma va usato con occhi nudi, naturali. Insomma serve a focalizzare l’attenzione solo sulle ciglia, altrimenti si fa un pasticcio”, conclude Venzi.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here