Moda: Tory Burch lancia campagna “Abbracciare l’ambizione”

In foto e nel video ci sono anche Wintour, Moore e Paltrow

Per esortare tutte le donne a sostenere i propri sogni, la Fondazione Tory Burch ha annunciato il lancio di una campagna globale #EmbraceAmbition.

La Fondazione Tory Burch lancia la campagna che tradotta in italiano s’intitola “Abbracciare l’ambizione”, con una iniziativa che include l’impegno digitale e un video con Gwyneth Paltrow, Julianne Moore, Reese Witherspoon, Kerry Washington, Gabby Douglas e molte altre celebrità, tra le quali spicca il nome di Anna Wintour, direttrice di Vogue Usa.

Ispirata dall’esperienza di Tory Burch come imprenditrice, la campagna, cominciata il giorno della Festa delle Donne, affronta la questione dei differenti standard per i due sessi se si parla di ambizione, che secondo la stilista, viene ritenuta un grande pregio per gli uomini e un difetto per le donne. Parte della campagna è un video che celebra l’ambizione, con star e business leaders di vari settori. A rappresentare lo sport Billie Jean King, Gabby Douglas, Laila Ali. Per il business Eric Schmidt, Sheryl Sandberg, Anne Finucane. Per la filantropia Melinda Gates e altri.

A quarant’anni dalla nascita dei movimenti per i diritti delle donne, le cifre associate alla parità con gli uomini sul posto di lavoro sono ancora basse. Solo il 4% degli amministratori delegati che fanno parte della lista “Fortune 500” sono donne, meno del 20% della popolazione femminile siede nei board.

In politica i numeri non sono diversi. Le donne costituiscono solo il 19% dei deputati e solo il 10% dei top leader di tutto il mondo. “Gli ostacoli al successo per le donne sono all’ordine del giorno ma la colpa è anche degli usi culturali – sostiene Tory Burch -. In una delle mie prime interviste, quando il giornalista ha utilizzato la parola ambiziosa, ho risposto che quell’aggettivo m’infastidiva. Una persona a me vicina mi ha detto, ‘Non devi mai fuggire da quella parola’ e aveva ragione.

Ho capito di aver accettato il fatto che le donne non dovessero essere ambiziose era in qualche modo sbagliato. Tutto ciò crea dei pericolosi doppi standard che è necessario superare.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here