A Natale decori total white e regali ‘do it yourself’

Amigurumi e himmeli, da Giappone e Finlandia nuovi trend fatti a mano

1

Dopo le tavole rosse, gli alberi di Natale argentati e i decori d’oro degli scorsi anni, questo sarà un Natale ‘total white’, ma anche eco-chic e l’oggetto del desiderio più ambito da adulti e piccini da scartare sotto l’albero è l’ amigurumi, mini pupazzetto fatto a mano con una tecnica all’uncinetto giapponese.
Il bianco è il colore di tendenza per le decorazioni e la tavola, anche questi rigorosamente ‘fai da te’. Dall’illuminazione al segnaposto al centrotavola, dal biglietto di auguri all’albero e alle ghirlande, tutto deve essere ricoperto dal candore del bianco, possibilmente con l’uso di materiali riciclati. Il leitmotiv delle feste imminenti sarà infatti ‘pensare e fare con le mani’. Poco importa se non si è molto abili e a corto di idee: c’è tempo per imparare, trovare e copiare spunti. Se internet, Instagram e Pinterest pullulano di foto e video tutorial dedicati alla realizzazione di addobbi e regali fatti a mano per Natale, le anticipazioni di tendenza sono in mostra alla fiera di Vicenza fino al 22 ottobre e, dal 2 al 5 novembre, a quella di Roma per ‘Abilmente, la festa della creatività’, promossa da Italian Exhibition Group.
“Il Natale non convenzionale, in cui tutto si può realizzare a mano, è adesso total white, – spiegano gli organizzatori della mostra di Vicenza. – Dalle decorazioni alla tavola, dai piccoli regali da creare con le proprie mani alle idee più originali per confezionare i regali le novità guardano alle tradizioni finlandesi ed al Giappone”.

Fra le decorazioni più di tendenza spiccano gli ‘ himmeli’, decorazioni tipiche finlandesi da appendere sopra la tavola da pranzo di Natale. Leggerissime, sospese, dalle forme geometriche tridimensionali, una volta si facevano con la paglia di segale. Le più moderni sono invece fatte di cannucce di carta o di plastica riciclata. All’artista Giovanna Corsi spetta il primato dell’himmeli più sorprendente e, naturalmente, total white: è in mostra a Vicenza la sua creazione di 4 metri di altezza e 2 di lunghezza, fatta con 2.000 bastoncini di plastica e 1.500 metri di filo. “L’abilità della tecnica prevede di legare la struttura con il minor numero di nodi possibili per offrire un maggiore afflusso di energia”, spiega lei stessa dalla fiera dove insegna ad adulti e bambini a costruirli. Armati di colla, forbici, filo da pesca e vernice spray (rigorosamente bianca) se ne possono creare di ogni forma e tipologia. Anche l’albero di Natale è rivisitato in chiave eco-chic e si può fare recuperando scatole, coperchi di latta, ritagli di carta e nastri , fili di lana, merletti. Tutto, di nuovo, da dipingere di bianco.

In cima alla lista dei doni ‘fai da te’ più ambiti e richiesti da adulti, ragazzi e bambini, spiccano invece gli ‘amigurumi’, piccoli peluches fatti interamente a mano, all’uncinetto o a maglia. Stanno diventando un fenomeno mondiale tanto fanno tenerezza. Dal teddy bear all’unicorno, dalle scimmiette ai mini gufi ai richiestissimi gattini, la tecnica per farli è giapponese e prevede una mano abile perché il risultato deve essere perfetto dal punto di vista estetico. Una vera esperta nel campo è la youtuber Chiara Tognon (nel suo blog perfiloepersegno.com insegna le tecniche) che alla mostra di Vicenza impartisce lezioni gratuite a chi desidera imparare.
“Il ricamo non è più solo corredo della nonna, centrino o centrotavola, – spiegano gli organizzatori di Abilmente che dedica una vasta area al salone del ricamo e del merletto, – Oggi ha assunto una dimensione più contemporanea, le tecniche sono raffinate e con l’uncinetto si creano opere d’arte, complementi d’arredo e di design, i suoi decori e disegni ispirano anche la moda e la gioielleria.
Insomma il mondo del fai da te, incluso il patchwork e tricot, knitting e stencil, home decor, ricamo e creazione di bijoux offre le idee per le feste più di tendenza su un piatto d’argento.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here