NATALE IN ROSSO, PER LE FESTE È IL COLORE PERFETTO

Sta bene a tutte, spopola sul red carpet e nelle proposte delle griffe

“Non potrei mai stancarmi del rosso, sarebbe come stancarsi della persona che ami. Per tutta la vita ho inseguito il rosso perfetto” diceva la leggendaria Diana Vreeland. Il rosso e’ sinonimo di passione e amore, segnala un pericolo o un’urgenza. Nella Genesi il significato attribuito al colore rosso e’ la scintilla da cui nasce la vita. Nel Rinascimento le spose vestivano di rosso. Nell’alchimia il rosso simboleggia il sole e gli dei della guerra. “Molto stimolante e attraente – diceva Christian Dior – il rosso e’ il colore della vita”. Il rosso torna a scaldare il guardaroba delle feste natalizie. Classico ed elegante, il colore della passione dona un tocco raffinato ravvivando gli accessori, ma ha spopolato e tuttora è molto quotato nelle scelte delle mise da red carpet dalla notte degli Oscar alla prima alla Scala.
Le feste si tingono dunque del più natalizio dei colori. Potente, vibrante, energetico, non c’e’ stilista che non abbia utilizzato il rosso, osando anche total look, dalla testa ai piedi, dal cappotto agli stivali. Anche perché il rosso, nella sfumatura più adatta dona alle brune e alle bionde. Si tratta solo d’individuare la sfumatura red preferita: rubino, scarlatto, corallo, borgogna, tonalità scelte da Max Mara, Giambattista Valli, Fendi, Biagiotti, Giorgio Armani.
Twin Set lancia una capsule natalizia che ruba dal guardaroba maschile proporzioni e tessuti, ma per valorizzare la silhouette femminile nelle notti di festa propone abiti in pizzo macramè e tulle lurex, color rosso fuoco. Il rosso Moschino è per cappe in damaschi tappezzeria e corti abiti-tenda in velluto liscio con frange da divani. Stivali cuissard rossi da Fendi che propone anche l’abito corto rosso in chiffon e organza e il total look con gonna in pelle lucida rossa. Prada sceglie l’abito rosso con grande balza sull’orlo. Max Mara colora di rosso gonne, maglieria e cappotti iconici come il Teddy Bear, il capospalla che ha ricevuto anche il premio Best the Best a Pechino come miglior cappotto dell’anno 2017. Ermanno Scervino fa sfilare l’abito-sottoveste in pizzo di lana rosso con il cappotto verde militare. Alberta Ferretti stupisce con una sontuosa cappa in velluto liscio con cappuccio ricamato d’oro. Emporio Armani sceglie il rosso per il cappotto modello trench, con collo di eco-pelliccia e per le giacche della prima linea. Rosso per l’abito da ballo di Luisa Beccaria. Tanto rosso da Blumarine. Rosso il pullover di cachemire di Laura Biagiotti portato sulla gonna di paillettes fuoco. Vivetta ha sfilato a Pechino con la collezione ispirata al circo anni ’40, a base di mise in morbido velluto e tute in vinile rosso fuoco.
Antonelli Firenze sceglie il rosso amaranto per lo smoking con bande laterali e camicia in seta rosso fuoco.
Gretel Zanotti, stilista 23enne in ascesa, nella collezione F/W 2017 esplora il concetto di “Amore Afroditico”, dipingendo statue e busti sui sui capi in seta e scolpendo le forme come sculture. Le sue ninfe riportano ai dipinti di William Bourgerau, scegliendo il bianco spruzzato d’oro, ma per le feste si trasformano in geishe con il cappotto e della camicia rosso fuoco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here