Pausa pranzo: trasformala in un momento di benessere

Dallʼalimentazione corretta alla ginnastica da scrivania: lo stress si allenta e si può anche dimagrire

Le giornate al lavoro sono lunghe e spesso faticose: per questo è importante imparare a sfruttare ogni momento di pausa per rilassarsi e ricaricare le batterie. Per fortuna l’obiettivo è più facile di quanto sembri: bastano pochi piccoli accorgimenti per trasformare l’intervallo per il pranzo in un vero momento di relax, con un occhio di riguardo anche per la forma fisica e la linea.

MANGIA POSITIVO – Se l’azienda ha una mensa, il gioco è fatto: basta scegliere in modo oculato e comporre un menù allegro e light (ricorda che è meglio un piatto di semplice pasta al pomodoro rispetto a un secondo a base di fritti o a una pietanza troppo condita ed elaborata). Uniamoci a qualche collega piacevole (ce ne sarà pure almeno uno simpatico, no?): quando siamo a tavola cerchiamo di evitare nella conversazione gli argomenti difficili e soprattutto le questioni di lavoro: la pausa pranzo deve essere un momento in cui staccare la mente e concentrarsi su altro. Se invece dobbiamo ricorrere al bar, puntiamo su panini a base di pane integrale, verdure o formaggi magri, o su un piatto unico leggero. Attenzione alle insalatone: possono trasformarsi in una vera bomba di calorie. L’ideale è portarsi da casa la classica “schiscetta” che ci permette di scegliere gli alimenti e la qualità di quello che si mangia.

NON SALTARE IL PASTO – Rinunciare del tutto al pranzo o sostituirlo con uno spuntino tropo frugale, come una mela o uno yogurt, non è una buona idea, specie se mentre mangi non smetti di lavorare. Un pasto inadeguato è una cattiva strategia che ti espone ad attacchi di fame acuta nel pomeriggio e alla tendenza a rimpinzarti troppo nel pasto successivo. Anche se hai poco tempo fai in modo di avere qualcosa di stuzzicante e appetitoso da sgranocchiare e concediti tutto il tempo che ti serve: Decisamente da evitare sono invece gli snack dei distributori automatici: di solito sono zeppi di zuccheri o di sale, decisamente poco salutari e non adeguati dal punto di vista nutrizionale. Conviene piuttosto sfruttare una delle molte app o servizi online che consegnano pasti leggeri e salutisti.

RICORDATI DI BERE – La disidratazione è sempre in agguato, specie negli ambienti chiusi e dotati di aria condizionata. Porta con te una bottiglia di acqua, mettila in evidenza sulla scrivania e fai in modo di svuotarla durante la giornata. Quando ti interrompi per bere un bicchiere d’acqua, associa allo stop qualche passo da fare intorno alla scrivania: ti servirà per sgranchirti e per sciogliere la tensione dalle spalle e dal collo.

OCCHIO ALLA VISTA – Se lavori davanti allo schermo del computer per molte ore della giornata, ricordati di fare delle pause per non affaticare troppo gli occhi. Gli esperti raccomandano di distogliere le sguardo per almeno quindici minuti ogni due ore e mezzo di lavoro. Se hai molto da fare e questo intervallo ti sembra troppo lungo, approfittane per svolgere attività diverse, come gestire le telefonate, riordinare un archivio cartaceo o confrontarti a viva voce con un collega. La tua vista ti ringrazierà.

MUOVITI PIÙ CHE PUOI – Sfrutta la pausa pranzo per fare un po’ di movimento. Se hai una palestra nelle vicinanze, controlla l’orario dei corsi e scegli un mini allenamento compatibile con i tuoi impegni. In caso contrario, concediti una passeggiata: anche un semplice quarto d’ora a passo svelto può essere utile. Se è possibile, non usare invece la pausa per attività onerose come fare la spesa o metterti in coda all’ufficio postale o in banca: l’intervallo di mezzogiorno deve servire a riposare, non a svolgere altro lavoro. Nessuna obiezione invece a un breve “shopping terapeutico”: basta fare attenzione al saldo della carta di credito. In ufficio cammina su e giù quando parli al telefono e ogni tanto ricordati di muovere qualche passo: per mantenersi in forma gli esperti suggeriscono di farne 250 all’ora: per controllare la tua attività fisica puoi utilizzare una delle molte app gratuite che contengono un contapassi.

GINNASTICA DA SCRIVANIA – Ci sono tanti piccoli movimenti che si possono fare anche senza muoversi dal proprio posto e senza dare nell’occhio. Impara qualche esercizio di stretching da fare alla scrivania e, se non lavori al piano terra, usa le scale invece dell’ascensore (lo stesso vale per quando rientri a casa la sera). Puoi anche sfruttare il potere massaggiante delle palline di gomma, da stringere nel pugno o da posizionare sotto le gambe quando si sta seduti, per un automassaggio efficace e praticamente invisibile all’esterno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here