Splendida Persia, gioielli da tradizione orafa

Nel Museo del Bijou di Casalmaggiore, 25 novembre- 28 gennaio

1

2Una selezione di gioielli ispirati all’antica tradizione orafa persiana sono esposti nel Museo del Bijou di Casalmaggiore, in provincia di Cremona, dal 25 novembre al 28 gennaio, nell’ambito della mostra “Splendida Persia, visioni nel Gioiello“, a cura della storica del gioiello Bianca Cappello e di Sogand Nobahar.
Iran e Italia, tradizioni millenarie e linguaggi contemporanei che si fondono nell’emozione di un viaggio nel gioiello, nel tempo e nello spazio. La mostra Splendida Persia, visioni nel Gioiello, propone in prima visione in Italia, un’esclusiva selezione di gioielli che appartengono alla storia della Persia e all’influenza del suo fascino nell’oreficeria e nel gioiello di ricerca iraniano contemporaneo, rilevandone l’eco che ha avuto nella grande bigiotteria italiana dagli Anni Sessanta a oggi. Il percorso della mostra si snoda tra un prezioso nucleo di gioielli e perle antichi provenienti dalla regione dell’antica Mesopotamia che mostra gli antipodi della cultura con i suoi simboli e i suoi materiali, espressione della variegata e millenaria tradizione persiana. La produzione di gioielli contemporanei di alcuni tra i principali designer iraniani che reinterpreta temi e simboli della tradizione persiana arabo-islamica. Un’inedita selezione di gioielli fantasia made in Italy dagli anni Sessanta agli anni Duemila, creati da grandi firme della bigiotteria italiana e ispirati all’iconografia, ai colori e alla poesia persiana. Inoltre, i gioielli concettuali di un gruppo di giovani studenti talentuosi del corso di Design del Gioiello dell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano che hanno realizzato opere di grande suggestione e forza vitale.
Il tour espositivo si arricchisce infine di una serie di scatti inediti tratti dal reportage documentario in Iran del fotografo Federico Wilhelm che analizza il paesaggio naturale, artistico e sociale dell’Iran contemporaneo, nel particolare e delicato passaggio dalla radicata e millenaria tradizione alla contemporaneità. La mostra è inserita nel calendario di iniziative del progetto Stupor Mundi-Iran. Bianca Cappello, storica e critica del gioiello, è docente, coordinatore e curatore di conferenze e seminari sulla storia del gioiello e della bigiotteria, attività che completa con pubblicazioni su questo argomento. E’ curatore di mostre sul gioiello e sulla bigiotteria per musei ed enti pubblici, e consulente curatoriale di collezioni museali. Sogand Nobahar, designer persiana, si trasferisce a Milano nel 2009 per seguire il suo sogno nel settore del gioiello. Un soggiorno prolungato in Italia, diversi corsi universitari e importanti esperienze lavorative, l’hanno convinta a fondare Nobahar Design, un luogo in cui si esprime come artista, progettista, ingegnere e ricercatrice.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here