Stomaco vuoto? Ecco i cibi che non ci fanno sentire in colpa

Il buco nello stomaco non è facile da fronteggiare, ma il rimedio cʼè: basta saper scegliere lo snack giusto. Scopri gli alimenti amici di dieta e buonumore

Senso di fame che azzanneremmo un bue intero o del tipo che apriremmo il frigorifero spazzolando quanto ci troviamo davanti senza ritegno: è il calo di zuccheri che colpisce tipicamente a metà mattina e a metà pomeriggio e spesso alla sera quando, seduti sul divano, veniamo folgorati dalla improvvisa voglia di dolce, nemmeno fossimo tutti in dolce attesa. Niente paura: è del tutto normale. Ma come fronteggiare il buco nello stomaco senza vanificare la dieta post natalizia appena cominciata? Con i cibi giusti: ecco quali sono. Non solo per placare il senso di fame: alcuni alimenti, infatti, vanno proprio consumati a stomaco vuoto, come nel caso della prima colazione, perché dopo il digiuno consentono di iniziare la giornata con la giusta carica energetica, senza gravare sulla dieta.

Saziarsi in modo salutare è possibile: vediamo come.

Pane integrale: mai trascurare i carboidrati! Importanti quanto gli altri alimenti in un regime alimentare equilibrato, sono fondamentali per darci il senso di sazietà e una carica di energia, soprattutto al mattino. Sì quindi a una colazione sana con un paio di fette di pane integrale a cui aggiungere un velo di marmellata, magari fatta in casa, per cominciare con gusto la nostra giornata.

Viva il miele: un alimento davvero molto prezioso, capace di potenziare l’attività cerebrale e di aumentare i livelli di serotonina, l’ormone che regola la felicità ed il benessere. Utilizzato per dolcificare una tisana spezza fame o per quella della buona notte, renderà tutto molto gradevole. Mai senza!

Bevande vegetali: il latte ci sazia con dolcezza, ma l’intolleranza al lattosio e la difficoltà di digestione spesso ci fanno dimenticare quanto sia buono e appagante. Preferiamo dunque bevande a base vegetale (soia, mandorla, cocco, riso, avena) che saranno perfette quando, vittime del languorino prima di andare a dormire, potremo consolarci bevendone un bel bicchiere. Il senso di fame si placherà e la gratificazione ci aiuterà a dormire meglio.

Fiocchi di avena: mangiati a colazione nel latte caldo sono veramente gustosi (gli inglesi lo sanno bene!), ma i fiocchi d’avena sono alleati del benessere perché favoriscono in modo naturale l’eliminazione delle tossine, normalizzano la flora intestinale e donando un duraturo senso di pienezza.

Uova: a lungo bistrattate, stanno riconquistando un posto d’onore nelle diete. Ricche di proteine, le uova saziano pur avendo poche calorie (circa 60 a uovo). Ottime da gustare per colazione o anche per merenda per non arrivare all’ora di cena troppo affamati, possono tranquillamente essere mangiate almeno quattro volte a settimana.

Frutta secca: ricca di sali minerali, vitamina E e di grassi amici, la frutta secca migliora l’attività digestiva. Buona e preziosa, meglio farne una buona scorta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here