Torino, a Palazzo Madama gioielli ‘dimenticati’ di Giansone

Oreficeria dello scultore esposta per la prima volta

Palazzo Madama dedica una mostra allo scultore torinese Mario Giansone, le cui opere figurano in prestigiose collezioni ma sono oggi un po’ dimenticate. Inclusi i bellissimi gioielli, realizzati per essere indossati, esposti per la prima volta, insieme ad alcuni disegni e qualche scultura resteranno visibili fino al 29 gennaio. In tutto i curatori Giuseppe Floridia e Marco Basso hanno selezionato circa 40 pezzi, illustrati anche in un catalogo edito da AdArte.

“Palazzo Madama – osserva alla presentazione della mostra il direttore Guido Curto – è un museo di arti decorative fra i più interessanti. Non vuole perdere questa sua vocazione, e farlo aprendo anche al contemporaneo sta nelle sue corde. Non a caso la prossima mostra sarà dedicata agli ornamenti e ai gioielli Ferrè”.

Riproporre un artista grande ma trascurato è per i curatori una sorta di riparazione. Perché “essere collezionato da Agnelli negli Anni ’60 – ha notato Floridia – ha posto Giansone fuori dalle correnti mainstream del tempo”.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here