Tute e pijiama, must have nella valigia delle vacanze

Due capi di punta anche nel guardaroba femminile dell'inverno

1

La tuta e il pijiama (o pigiama), due pezzi da novanta del guardaroba di stagione, due capi che non possono mancare nella valigia delle vacanze, riletti con tessuti più spessi anche per la versione invernale. Il pijiama, niente a che vedere con il Pigiama Palazzo lanciato negli anni Settanta da Irene Galitzine, composto da pantaloni a zampa e tunica abbinata, è genericamente un completo in seta stampata a micro-disegni, pantaloni e camicia, che imita davvero la scioltezza e il comfort del pigiama da notte. Lo si trova oggi in vetrina sia nella versione lusso, grandi firme, sia in quella più abbordabile dei marchi Zara o H&M.

Versatile ed elegante, la tuta, detta anche jumpsuit, è il vero passepartout della stagione estiva. Questo capo fu inventato negli anni Trenta della mitica couturier Elsa Schiaparelli, eterna rivale di Coco Chanel, che le abbinava ai turbanti in velluto. Poi per qualche decennio, la tuta è scomparsa dalle vetrine e dagli armadi, lasciando il campo solo alle tute da lavoro o alle versioni casual in denim. Il ritorno della tuta intera si ebbe negli anni Settanta: era in quegli anni un capo di punta e lo si vedeva addosso a icone di stile come Bianca Jagger. Oggi la tuta ritorna, anche in versione lusso, e la si avvista sempre a fashion influencer come Cara Delevingne e Kristen Stewart.Nelle nuove letture, Versus Versace reinventa completamente la tuta e nella nuova collezione donna lascia questo capo diventi sexy al massimo, scoprendo la schiena completamente. Anche da Kristina Ti, ovvero il marchio disegnato da Cristina Tardito, per il prossimo inverno i tessuti preziosi stampati con stormi di cigni che volano in coro, o micro fiori impressi su velluto devoré, danno vita a comodissime quanto raffinate tute. Elisabetta Franchi propone un’eleganza lasciva e ironica che cattura qualche elemento dallo stile lingerie con la morbidezza del pijiama da sera nella seta stampata color mandarino, a cui abbina una vestaglia leggerissima con maniche di eco-pelliccia tono su tono. Nella stessa collezione c’è spazio anche per la tuta in velluto liscio, marrone terra bruciata, e per quella color acquamarina con disegni di fenicotteri evanescenti e stola eco-pelosa color rosa fenicottero gettata su una spalla, il tutto portato con sandali altissimi con plateau color turchese e mini tracolla nello stesso colore. Da Michael Kors la tuta è in seta stampata a margherite bianco-gialle giganti su fondo nero. Si porta con il cappotto in lana giallo dai revers avvolgenti. Sempre da Michael Kors il pijiama è in seta stampa a fiori azzurri e neri su fondo bianco. Tute bianche da Antonio Berardi, nere da Lanvin e Bottega Veneta. Versione salopette a righe con rouches da Luisa Beccaria. Fucsia o viola da Ferragamo. Turchese con bande laterali rosse da Pucci. Il pijiama più sognato è quello di Gucci in lussuosi broccati disegnato da Alessandro Michele. Quello più gettonato per l’estate è invece in seta nelle meravigliose fantasie colorate di Emilio Pucci Resort.

FONTEAnsa
SOCIAL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here