Addio a Peggy Lipton, la Norma Jennings di “Twin Peaks”

Lʼattrice, modella e icona hippie aveva 72 anni

E’ morta a Los Angeles a 72 anni l’attrice statunitense Peggy Lipton, conosciuta in particolare per il suo ruolo di Norma Jennings, proprietaria del Double R Diner, la caffetteria della fittizia cittadina in cui è ambientata la serie cult “Twin Peaks”, ideata da David Lynch. Era gravemente malata da tempo: aveva un cancro al colon che le era stato diagnosticato nel 2004. A dare l’annuncio della scomparsa sono state le figlie, Kidada e Rashida Jones.

Nel 2017 la sua Norma Jennings era poi tornata sul piccolo schermo nella nuova serie revival di “Twin Peaks”.

La sua carriera era iniziata negli anni 60 come modella, ma abbandonate subito le riviste patinate, era entrata nella serie “Mod Squad – I ragazzi di Greer”, andata in onda in quegli anni (dal 1968 al 1973) e ricordata come uno dei primi prodotti della pop culture (con elementi di controcultura). Il personaggio che interpretava (Julia Barnes, una poliziotta sotto copertura) contribuì a renderla un’icona del movimento hippie. Per il suo ruolo aveva ottenuto nel 1971 un Golden Globe come miglior attrice televisiva ed era stata nominata all’Emmy per ben quattro volte.

Negli anni Settanta aveva sposato il produttore musicale Quincy Jones, da cui aveva avuto due figlie. La coppia si era poi separata nel 1989.

Nel corso della sua carriera ha anche partecipato al videoclip “Black or White” di Michael Jackson. Nel 2002 ha recitato in teatro ne “I monologhi della Vagina” e nel 2005 è uscita “Breathing Out”, la sua autobiografia in cui ha confessata di essere stata abusata da bambina dallo zio e di aver avuto problemi di droga e alcol. Si vocifera abbia avuto flirt con icone come Paul McCartney ed Elvis Presley.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here