LA BOMBA DA BAGNO COMPIE 30 ANNI. STORIA DELLA FRIZZANTE COCCOLA DI RELAX

A Tokyo c'è un negozio dedicato. Ormai sono forma artistica

Compie 30 anni la bomba da bagno. Nata dall’idea rivoluzionaria di Mo Constantine, co-founder di Lush, e dal suo desiderio di trasformare il momento del bagno in una coccola pregiata, la bomba da bagno inizia a frizzare sulla scena nel 1989 per regalare un’immersione in grado di unire detersione e relax prendendosi cura anche della pelle più delicata. Lavorando da un capanno nel giardino di casa, Mo è riuscita a creare, utilizzando oli essenziali e ingredienti freschi, la ricetta perfetta per la celebre sfera divenuta oggi una colorata icona dell’arte da bagno. Lush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, celebra il compleanno del prodotto simbolo che ha reso l’azienda inglese celebre in tutto il mondo.

Dal 1989 ad oggi la bomba da bagno ha intrapreso un frizzante ed entusiasmante viaggio all’insegna dell’innovazione: dalla semplice e raffinata Butterball, una bomba da bagno cremosa ricca di burro di cacao idratante ancora oggi in produzione, per arrivare a The Experimenter, un’esplosione di colore e creatività, passando per bombe da bagno a sostegno di campagne in supporto di diritti umani, animali e ambientali. La prima bomba si chiamava Aqua Sizzler. Alla Regina Elisabetta ne fu regalata una nel 2002, la Street Party.

Oggi Mo Constantine lavora insieme al figlio Jack alla creazione di bombe da bagno sempre più complesse, stratificate e multicolori, dagli effetti sempre nuovi e spettacolari per la pelle e per i sensi. Una ricerca costante per spingere sempre più i confini della creatività e offrire una nuova generazione di bombe da bagno esuberanti e caleidoscopiche. Massima espressione di questa continua ricerca, l’apertura nel novembre 2018 di Lush Harajuku, un negozio a Tokio interamente dedicato alla bomba da bagno.

Frizzando nelle vasche di tutto il mondo, le bombe da bagno sono diventate una forma di espressione artistica: la tecnologia della stampa 3D rende possibile la realizzazione di prodotti dagli effetti e dalle forme sempre più elaborate e accattivanti, che trasformano la superficie dell’acqua in una tela bianca da dipingere con vortici e pennellate di profumato colore. Oltre a essere uno spettacolo per gli occhi, tanto popolare da ispirare un vero e proprio movimento sui canali social con l’hashtag #BathArt, le bombe da bagno continuano a prendersi delicatamente cura della pelle grazie all’azione idratante ed emolliente di burri e oli vegetali. L’aggiunta di oli essenziali fonde le bombe da bagno al concetto di aromaterapia e le rende il perfetto alleato per il benessere di corpo e mente. Per festeggiare i primi 30 anni della bomba da bagno, Lush lancia la più grande collezione creata fino ad ora: 54 nuovi frizzanti prodotti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here