Cruciani per AIL, torna il braccialetto con ricamata la Stella di Natale

Cruciani per AIL Braccialetti Pizzo Macramè Rossi Stella Natale Bambini Sociale Progetto Iniziativa
Cruciani per AIL Braccialetti Pizzo Macramè Rossi Stella Natale Bambini Sociale Progetto Iniziativa

Il noto brand di bracciali in macramè, torna ad essere protagonista di un evento charity, a sostegno della lotta alla Leucemia Mieloide Cronica nelle donne in gravidanza. Cruciani e AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma), si uniscono per dar vita al nuovo bracciale Stella di Natale, simbolo della fondazione. Per questo motivo, in occasione delle festività natalizie, potremo fare un piccolo gesto di solidarietà, con un contributo di dieci euro, acquistando il nuovo bracciale, il cui ricavato verrà destinato ai progetto di ricerca. La Stella di Natale di Cruciani per AIL, sarà disponibile fino a metà gennaio, in tutte le boutique Cruciani C, in sette tonalità diverse (tra cui petrolio, snow e carbon multinight) e online sul sito ufficiale www.ailshop.it e www.crucianic.com. I colori disponibili, sul sito solidale di AIL, saranno tre: rosso, silver e oro.

Cruciani per AIL Braccialetti Pizzo Macramè Rossi Stella Natale Bambini Sociale Progetto Iniziativa Bambini

Questi bracciali, realizzati ad ago e tutti interamente 100% made in Italy, sono diventati nel tempo icone di stile, ma non solo. Tantissime le opere charity, supportate da Cruciani, in questi anni, come il braccialetto a sostegno della natura italiana realizzato con il WWF, e tre anni fa, ancora una volta insieme ad AIL, per una prima Stella di Natale a supporto delle case alloggio, realizzate per ospitare gratuitamente i pazienti ematologici, e i loro familiari.
Cruciani per AIL Braccialetti Pizzo Macramè Rossi Stella Natale Bambini Sociale Progetto Iniziativa 2014

Da quella prima edizione, Cruciani ha deciso di cambiare, creando un bracciale con una lavorazione ancora più preziosa, che di stelle ne avesse ben più di una, e in diverse sfumature, non solo in rosso. Per la prima creazione in collaborazione con AIL, furono venduti oltre 100mila braccialetti, per un totale di 500mila euro di fondi raccolti, messi poi a disposizione per lo sviluppo di terapie innovative, e meno tossiche, per i pazienti ematologici.
Tramite quest’iniziativa, l’obiettivo sarà quello di studiare l’impatto che hanno le terapie sulle pazienti in stato interessante, aiutandole a condurre uno stile di vita adeguato alla loro condizione, portandole ad affrontare e completare una gravidanza in totale serenità. Ci sembrano ottimi motivi per sostenere l’iniziativa, e a voi?