Pechino Express: i coinquilini e i loro completi

Simpatici è dire poco, esuberanti, pazzi, una botta di vita! I coinquilini, concorrenti del programma Pechino Express, hanno conquistato l’Italia intera con la loro spontanea e contagiosa allegria, superando le prove sempre uniti e dandoci una grande lezione di amicizia, mi duole ammetterlo, tipicamente maschile. Quell’amicizia tra uomini che si vogliono bene come fratelli, non si tradiscono e non si pestano i piedi mai, forse è anche per questo che hanno portato a casa la vittoria, alla fine del lungo viaggio attraverso l’Asia.

Nessun dubbio, li abbiamo adorati e abbiamo fatto il tifo per loro, ma soprattutto, ci siamo innamorati dei loro completini, eccessivi e assurdi ma tanto audaci da non passare inosservati. Stefano Corti – in arte il twerkatore – e Alessandro Onnis, che vivono insieme a Milano, hanno fatto il loro ingresso a Pechino Express, in canottiera con stampa Marilyn, accompagnati da megafoni e fischietti, e già qui promettevano bene. Ma il tocco surreale è stato, di sicuro, il cappello di paglia azzurro legato sotto il mento che spingeva le orecchie fuori, il mondo della moda era quasi traumatizzato, ma dopo due secondi erano già delle icone!

i coinquilini
L’ingresso di Stefano e Alessandro a Pechino Express

 

Le aspettative che avevamo sulla coppia dei coinquilini non sono state disilluse, infatti, si sono presentati in outfit sempre più stravaganti e divertenti, puntata dopo puntata. Li abbiamo visti in tenuta militare, in t-shirt a righe azzurre e in completo bianco con camicia floreale. Quelle poche mattine in cui si svegliavano più sobri, indossavano canotte stampate o magliette rosa con bermuda blu scuro, ma sempre perfettamente abbinati l’uno all’altro, sempre insieme, anche quando hanno preso l’assurda decisione di farsi radere i capelli, lasciando una lunga cresta in cima alla testa. Non stavano esattamente bene, ma alla simpatia si perdona tutto. Per la finale sono tornati ad indossare un cappellino, stavolta da safari, forse per chiudere il cerchio e omaggiare il loro arrivo; poi hanno sfoggiato una camicia blu e un pantalone con stampa etnica, un look più africano che asiatico ma, quando li abbiamo visti trionfare e abbracciarsi, ci siamo scordati anche di questi dettagli.

La vittoria più grande è che l’Italia intera vi adora, ne siamo certi.

f

It depends on your taste
free gay pornKeeping it Real with RAW Food Photos

1 COMMENTO

Comments are closed.