Robbie Williams e moglie querelati: l’accusa è di molestie sessuali

L’accusa per il cantante e la moglie arriva direttamente dall’ex assistente personale della coppia. Con tanto di querela. Gilles De Bonfilhs, questo il nome dell’accusatore, si sarebbe sentito infastidito da parole e atteggiamenti che i due gli avrebbero riservato durante la sua permanenza presso la famiglia Williams.

Robbie-Williams-and-Ayda-Field-celebrity-weddings-31912082-335-400

L’accusa? Casa Williams è una casa “osè”!

Un assistente personale dovrebbe avere sempre in curriculum gentilezza e affabilità, non necessariamente la voglia di parlare di sesso. Questo il punto di vista di Gilles, che ha raccontato di come moglie e marito abbiano spesso insistito per avere commenti sul proprio corpo. A rivelarlo è il sito di gossip TMZ, raccontando come Bonfilhs, licenziato a gennaio, sia rimasto indignato del comportamento di una Ayda Field incontenibile e irrispettosa: stando alle sue parole, la donna girava spesso nuda per casa, cercando nel domestico qualcuno con cui condividere dettagli circa la sua vita sessuale e interrogando a sua volta il malcapitato sulle sue “performance”. Quanto a Robbie, buone notizie per le fan: il cantante non è querelato, ma solo chiamato in causa.

2 COMMENTi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here