Selvaggia Lucarelli contro Chiara Nasti, “Se oltre a farsi foto studiasse di più…”

Peccato che per l’intelligenza non esista il filtro Amaro che aggiusta tutto“. Comincia così l’affondo della penna affilata di Selvaggia Lucarelli a Chiara Nasti,  fashion blogger napoletana tra le più note in Italia, che, a 16 anni, vanta già un seguito di proseliti vasto 760 mila fan. Pietra dello scandalo il seno nuovo di zecca della ragazzina.

Se oltre a farsi due foto studiasse un pò di più…

Quello che la giornalista rinfaccia alla blogger è di non ammettere di essere ricorsa alla chirurgia estetica per aumentare di qualche taglia il decolletè, già alla sua giovanissima età. “Ecco un’altra (tale Chiara Nasti) che a 13 anni posta le sue foto sui Social, a 15 apre un blog, a 16 Instagram e a 17 si rifà le tette con l’evidente compiacenza dei genitori spacciandolo per sviluppo” si legge profilo Facebook.  In quell’ “altra” c’è, con buone probabilità, l’allusione al post in cui la stessa Selvaggia settimane fa criticava lo stile di vita della figlia neodiciottenne della showgirl Antonella MosettiPrima aveva un visino simpatico, un naso importante, due labbra sottili e un sorriso semplice da ragazzina normale, ora sembra un misto tra la Jolie e la Parietti, tristemente modificata dalla chirurgia estetica, in un’età in cui una mamma dovrebbe regalarti autostima e consapevolezza di te, non il tagliando dal chirurgo” Il commento della giornalista era nato a seguito di numerose foto “da lolita” pubblicate dalla ragazzina e condivise dalla madre.

Quanto a Chiara Nasti, la diatriba si è scatenata dopo l’ultima dichiarazione della blogger: “Prima ammettevo di essere completamente piatta, poi man mano… Si cresce e si cambia. È più vergognoso (a mio parere) ammettere di essere piatta che dire di aver rifatto il seno.” Dopo qualche ora, la risposta sul profilo Facebook della Lucarelli: “Se oltre a farsi due foto studiasse un po’ , magari imparerebbe pure che “vergognoso” non è sinonimo di “imbarazzante””

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here